Corso di memotecniche

di Sergio Chiodo

 
Il nostro forum

Indice

Introduzione
Alcune domande frequenti
L'acrostico
L'associazione
Sequenze di nomi
Parole difficili
La conversione
Memorizzare i numeri

Musica
Alcune date di nascita e morte
Le 12 fatiche d'Ercole
Calendario dell'anno
Tavole goniometriche
Sedi delle Olimpiadi
32 cifre di pigreco
Le costellazioni zodiacali
I libri della Bibbia
La tavola periodica di Mendeleev

L'associazione

L'associazione è una tecnica base per la memorizzazione. Consiste nel trovare delle attinenze tra due parole in modo che, ricordata una, l'altra venga immediatamente richiamata alla mente. Si possono così disporre dei vocaboli a coppie, ma anche a catena, uno dietro l'altro. Al contrario di quanto si possa pensare, le associazioni più semplici da ricordare non sono le più logiche, ma le più paradossali, comiche, stupide, insensate. Le parole possono venire storpiate, spezzate o scomposte. Negli esempi che vi farò troverete molte di queste assurdità: non sono dovute alle velleità dell'autore, che in effetti si crede molto spiritoso, ma proprio al fatto che così esse si stampano più facilmente nella memoria. Altro suggerimento: le associazioni devono possibilmente rivolgersi ai 5 sensi, contenere aspetti visivi, sonori, cinestetici. Se nella fase di memorizzazione, in leggero rilassamento, si cercherà di ricostruire mentalmente questi aspetti sensoriali, l'associazione non verrà più dimenticata.

Come esempio vediamo come mandare a mente i 7 peccati capitali, che sono, secondo l'ordine del purgatorio dantesco dal più grave al meno grave: superbia, invidia, ira, accidia, avarizia, gola, lussuria.

Siamo alle porte di Roma, CAPITALE dell'Italia. Dall'intreccio di viadotti autostradali (percepite il rumore del traffico e l'odore dei gas di scarico) svetta un enorme autogrill di Burghy. L'insegna è colorata e luminosa, ma l'attenzione è attirata soprattutto dalla prima lettera, una gigantesca B, una B mastodontica, una super-B (SUPERBIA). Visualizzatela nei colori giallo e rosso. La super-B è così bella che tutte le altre B, quando la vedono, diventano, appunto, prima gialle dall'INVIDIA, poi rosse dall'IRA (immaginate una B gialla che si mangia le unghie e una B rossa dalla rabbia). Una B è diventata così rossa che le è venuto un ... accidente (ACCIDIA, immaginate una B stesa al suolo, rantolante, sentitene il respiro affannoso). I suoi parenti, altre B, tra cui Baberon de Baberoni, dovrebbero chiamare un medico, ma non lo fanno per risparmiare (AVARIZIA). Decidono di curarla da soli e le somministrano un barattolo di Nutella (GOLA, sentitene il sapore, il profumo e la consistenza), ma non in formato normale, un enorme barattolo, un barattolo de-lux (LUSSURIA, visualizzate Nanni Moreti nudo accanto al suo barattolo gigante, con la scritta "nutella delux").

Per ragioni di tempo e spazio, nei prossimi esempi che vi fornirò, le indicazioni sensoriali non saranno più esplicitate come ho fatto qui. Se volete che la memorizzazione sia efficace, ricostruitele da soli. So che non lo farete, ma poi non venitemi a dire che le tecniche non funzionano! Nella nostra cultura ci si sente ridicoli se, che so, si chiudono gli occhi per immaginare una B gialla e rossa. E' un difetto del modo di pensare occidentale, pseudo-oggettivo e razionalistico. Solo negli ultimi decenni, nello sport, nella medicina e in altri campi si è scoperto che tecniche psicologiche quali la visualizzazione possono dare risultati meravigliosi. C'è chi le usa per battere record mondiali, chi per guarire il cancro. Volete buttare via uno strumento così potente?